Con questo recital l’Ensemble Rayuela guida lo spettatore verso un cammino che si sviluppa attorno la scoperta dell’influenza della musica popolare nella musica classica. 

Germaine Tailleferre fu la sola donna nel “Gruppo dei sei”, ha composto all’incirca 300 opere per pianoforte, numerosi brani per la musica da camera, sinfonie, opera, balletti e musiche da film. “Sérénade en la mineur” (1977), è una delle sue ultime composizioni e, inoltre, un esempio chiaro del suo stile, caratterizzato dalla spontaneità, freschezza e charme.

Il Quintetto in La Maggiore fu composto da Antonín Dvorák tra agosto e ottobre 1887 durante il suo soggiorno a Vysoká in Boemia. Molto apprezzato fin dalla sua creazione, si riconosce l’influenza del folklore nella Polka del Finale e nel celebre secondo tempo che è ispirato ad una danza ucraniana, la dumka.

Germaine Tailleferre

(1892 – 1983)

Sérénade en la mineur

 

Antonín Dvorák

(1841 – 1904)

Quintette n°2 en la majeur, op. 81

(arrangement for Ensemble Rayuela by

Nahikari Oloriz Maya)

Dumka